lunedì 28 aprile 2014

Cache Pot Intrecciato

Ok, folks, è vero, sono stata un po' latitante questo mese.
E' stato un aprile piuttosto intenso. Credetemi. Pieno di energie positive e non. Tempo di chiedersi chi sono, cosa voglio veramente nella vita, in che direzione voglio andare. Dubbi, paure, ma anche nuove idee, nuova voglia di fare, di mettersi in gioco.
Il risultato di tutto questo non è ancora ben chiaro nella mia mente. Non sono sicura di chi sarò nel futuro, ma sono sicura di cosa non voglio lasciare indietro: i cesti e il cucito.

Ecco quindi che ritorno alla carica con un progetto di intreccio piccolo piccolo, una cosina semplice ma che trovo carina: un cache pot, o più semplicemente un copri vaso.

Cache Pot Intrecciato

La cosa in sè è molto semplice. Ho voluto lasciare a vista la parte superiore del vaso perchè era un bel vaso in terracotta. Salice al naturale, intreccio corale senza troppi fronzoli, chiusura elementare. Ma la parte più furba è quella che non si vede: il rivestimento interno!
Come saprete infatti non è buona cosa usare come cache pot un cesto intrecciato così com'è, senza garantire una protezione dall'acqua dell'innaffiatura, per due ottime ragioni: 
1. il fondo non è impermeabile: acqua per tutta la casa!
2. il salice, in particolar modo quello non pelato, soffre terribilmente l'acqua. Se subisce cicli di bagnato-asciutto si rovina molto.
E la soluzione? Semplice e banale quanto brillante! Infilare il vaso dentro un piccolo sacchetto di plastica, e arrotolare i bordi in modo che rimangano all'interno del copri vaso. Ecco che il cache pot diventa anche un progetto di riciclo creativo!

E poi guardate la mia piantina: si sta riproducendo! Non è carina?

Copri Vaso Intrecciato

3 commenti:

  1. Molto bello il tuo cache pot......la bellezza della semplicità!
    Eh già.....domande esistenziali difficili le tue!
    Secondo me siamo in continuo cambiamento e quindi è impossibile decidere chi saremo nel futuro. L'importante è seguire il proprio vero "sè" momento per momento ed essere disposti anche a cambiare direzione, man mano che il nostro "sè" cambia e cresce.
    Solitamente siamo convinti che essere coerenti (anche con le idee e le strade intraprese) sia una dote, invece io penso che esserlo a tutti i costi sia un limite, perchè cambiare idee e decisioni ci permette di fare nuove esperienze e "crescere", mentre restare legati a vecchi nostri pensieri e alle idee fisse ci tiene prigionieri!
    Ti auguro di trovare le risposte alle tue domande ^_^
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sagge parole. Vorrei che fosse così facile! :)
      Grazie!

      Elimina
    2. No, no, non intendevo dire che è facile, anzi!
      Questo è il mio pensiero, ma anche io non riesco sempre ad applicarlo facilmente nei momenti di crisi......Purtroppo la teoria è difficile da mettere in pratica in certi particolari contesti!

      Elimina