domenica 13 settembre 2015

Piccola cornucopia

Cornucopia con pastaRieccomi!
Sono ripartita, e ora la sfida è quella di non fermarsi!

Non è un caso se questo blog ricomincia proprio adesso dopo mesi di fermo. E' settembre, e per me è un mese magico.
Quando il gran caldo comincia a spegnersi, le giornate ad accorciarsi e i colori della natura a farsi più vividi, io sento l'energia vitale che deriva da un nuovo inizio. Chissà, forse è uno strascico dei tempi della scuola, quando settembre rappresentava l'inizio dell'anno molto più che gennaio.
Fatto sta che questo è il periodo dell'anno in cui nella testa mi si accendono mille lampadine e d'improvviso ho voglia di tirare fuori dall'armadio tutti i miei materiali creativi.

Ed ecco il primo lavoro dopo tanto tempo!
Una piccola cornucopia, realizzata tra un ammollo e l'altro, raccogliendo il materiale fresco man mano che mi serviva.
I rami che ho usato sono quelli dell'olmo, che io amo tantissimo.
L'olmo non ritira quanto il salice, ma avendolo usato fresco mi aspetto comunque che l'intreccio balli un po', una volta che sarà asciugato. Non tanto da pregiudicare il lavoro però.

Cornucopia in viminiPoi, una volta finita, non ho saputo resistere all'idea di riempirla, ma in casa non avevo nulla di adatto perciò... Non è carina la pasta? A me piace tanto! :)

E intanto il materiale in ammollo si prepara per i prossimi lavori e io provo di nuovo l'emozione di vedere le mie piccole opere nascere un po' alla volta tra le mie mani.

4 commenti:

  1. Bentornata, condivido la voglia di riprendere attivamente con l'aria settembrina... la tua cornucopia è molto bella e bene augurante!

    RispondiElimina
  2. Bella!!!!
    Ottima scelta come prima creazione.....decisamente di buon auspicio!
    Mi piace con la pasta, ma la vedrei anche benissimo con un bel fascio di spighe di grano, abbondanza e fertilità.....beh, in fondo la materia prima è sempre la stessa della pasta :-)
    Brava, buon proseguimento!
    Buona serata
    Serena

    RispondiElimina